Pagine

domenica 29 dicembre 2013

Resoconto di un 2013 Tolkieniano!

E anche questo 2013 volge al termine e come di consueto tiro le somme di un anno tolkieniano che, innegabilmente, è stato ricco di soddisfazioni, scoperte e iniziative degne di essere ricordate... e, lo spero, preludio di un 2014 ancora più esaltante.

A chiusura di quest’anno, la mia collezione ha raggiunto il numero complessivo di 2.700 pezzi che comprende: 953 libri di e su Tolkien e 1747 tra oggetti, stampe, ecc. Vediamo, nello specifico, cosa è entrato a far parte nella mia collezione nell'anno che ci sta per lasciare.

24 sono le edizioni de Il Signore degli Anelli (1 bulgara, 2 castigliane, 1 francese, 8 inglesi, 1 israeliana, 6 italiane, 1 polacca, 1 rumena, 1 russa, 1 ungherese e 1 basca) e tra queste ben 3 prime edizioni (ungherese, polacca e israeliana).
29 le edizioni de Lo Hobbit (3 americane, 1 danese, 2 francesi, 11 inglesi, 3 italiane, 1 rumena, 4 tedesche, 1 ungherese, 1 basca e 1 galiziana). Da segnalare la prima edizione americana del 1938!
3 edizioni del Silmarillion (2 italiane e 1 inglese). 
35 I libri di Tolkien (15 italiane, 18 inglesi, 1 tedesca e 1 francese). 
21 I libri su Tolkien (13 italiane, 7 inglesi e 1 francese). 
Per un totale di 112 edizioni complessive.

La memorabilia (oggetti, stampe ecc) ben 68 pezzi.

Da segnalare infine libri firmati dalla bravissima Jemima Catlin, The Hobbit e Trees.
Un bel risultato che mi è costato anche molti sacrifici (economici e non solo) e ricerche in siti internet e librerie italiane e straniere, utili ad acquistare molte edizioni, anche rare e ricercate, a prezzi “reali” e non sfalsati come troppo spesso si trovano. E qui mi rivolgo ai tanti neo collezionisti e appassionati - anche quelli che mi scrivono (quest’anno quasi 300 mail ricevute!) per consigli e suggerimenti - consigliando loro maggiore attenzione nelle valutazioni e nelle quotazioni. Il rischio, per chi è agli inizi, è di sovrastimare un libro o un oggetto con conseguente costo elevato per le proprie tasche - anche per cose di basso valore - e relativo danno per chi vuole acquistare qualcosa di simile e si ritrova un precedente che favorisce solo chi vuole speculare. E lo dice chi questa esperienza l'ha già vissuta anche se molti anni fa. Nelle librerie e su alcuni siti internet ci sono interessantissime opportunità a prezzi molto contenuti che vi consentono di risparmiare e avere libri e oggetti anche molto particolari. A esempio porto uno dei miei acquisti dello scorso anno, la prima edizione di Fifty New Poems for Children, con la poesia Goblin Feet di Tolkiendel 1922, pagata su Ababeooks solo 1,50 sterline più costo di spedizione (pari al doppio!). E potrei farvene ancora altri. Ma su questo punto non disperate, per noi collezionisti, è in arrivo uno strumento molto utile... Tranquilli, ci stiamo lavorando e presto vi potrò dire di più.

Un 2013 che ha anche visto la presenza di una piccolissima parte (80 volumi) della mia collezione esposta al Belgioioso Fantasy; la visita a Leiden in Olanda all'amico Rene van Rossenberg e al suo Tolkienshop, il primo e unico negozio interamente dedicato a Tolkien, una serie di conferenze alle quali ho partecipato come relatore. Come dimenticare, poi, la partecipazione all'inaugurazione speciale per pochi amici del Greisinger Museum di Jenins (Svizzera) dell'amico fraterno Bernd Greisinger aiutato da Davide Martini e Ivan Cavini! Che meraviglia, un posto che vi consiglio vivamente di visitare respirando aria della Contea! Qui, accompagnato da altri fraterni amici tolkieniani, Vincenzo Cilli, Marco Lattanzio, Gianfranco Leone (quest'ultimo ha vinto un disegno originale di Donato Giancola e me ne ha fatto dono) e Marco Maniezzi, ho avuto modo di abbracciare e scambiare quattro chiacchiere con Henk Brassien, che gestisce Hobbit Hunter, Pieter Collier di Tolkien LibraryAngelo Montanini, Gianluca Comastri e sua moglie Veronica, Edoardo Volpi Kellerman, Maria di Stefano e suo marito, Poul Dhole, Michel Marchand e poi Alberto Ceccatelli e sua moglie Karin Gasch. Quest'ultima figlia di Otto Gasch che ha poi sposato Pauline Baynes e con i quali ho avuto un colloquio meraviglioso fatto di ricordi, sensazioni ed emozioni..Qui un breve sunto.
E quest’anno è anche uscito, come anticipato nel 2013, il mio libro “J.R.R. Tolkien. La bibliografia italiana dal 1967 ad oggi” edito da L'Arco e la Corte. Si tratta della prima bibliografia italiana sulle opere di Tolkien pubblicate in Italia dal 1967. Un volume che anticipa una mia seconda pubblicazione, quest’ancora più importante, e che ha meritato quasi due anni di ricerca e approfondimenti in Italia e in Inghilterra ora in definizione e che dovrebbe vedere la luce il prossimo anno con un’importante casa editrice italiana. E mi fermo qui… almeno per ora.

Non mi resta che augurarvi un felice fine di anno e un meraviglioso inizio. E che il 2014 sia per tutti noi tolkieniani semplicemente meraviglioso!