Pagine

lunedì 21 marzo 2016

L'opera di Dovilio, sulla copertina dei Racconti incompiuti e non solo


Morire per imparare ovvero "Il Libro dell'iniziato"
di Oberto Airaudi
Horus, Torino, 1979, pp. 97
Illustrazione di copertina di Brero Dovilio
Brossura


Quarta di copertina
Questo libro insegna a vivere; a cercare e riconoscere i Segni, i simboli che continuamente misteriose forze ci inviano. I ricordi che, superando le memorie delle nostre vite, giungono a noi per liberarci dall'illusione di una sola breve vita da vivere, ci danno la dimensione vera della nostra eternità. Ma se non ci credi, è un buon libro di fantasia. E se invece questa voce, la voce di queste pagine fosse la Chiamata, il risveglio di Coscienza che hai atteso, inutilmente, fino ad ora?


La particolarità di questo libro è nella copertina che riporta un particolare della Grande Opera di Brero Dovilio, la stessa che poi compare sulla sovraccoperta dei Racconti incompiuti di J.R.R. Tolkien. Il libro di Airaudi è del 1979 mentre quello di Rusconi è del 1981. Non si tratta solo di una coincidenza, infatti, dietro la pubblicazione del disegno di Dovilio ci fu anche una vera e propria battaglia legale finita in tribunale che vide opposti Airaudi e l'editore Rusconi, conclusasi a favore del secondo.