Pagine

mercoledì 4 maggio 2016

Philology: General Works (III) di Tolkien in The Year's Work in English Studies, 1925


Philology: General Works, part. III
di J. R. R. Tolkien
in The Year's Work in English Studies 1925
A cura di F.S. Boas e C.H. Herford
The English Association / Oxford University Press, Londra
Vol. VI, 1927
Edizione stampata in 1250 copie
Rilegato


Leeds e The Year's Work in English Studies
Dopo la fine del primo Conflitto mondiale, J.R.R. Tolkien consegue all'Exeter College, nel 1919, il titolo di Master of Arts (M.A.). Nel 1921 diventa docente di Lettere all'Università di Leeds e nell’ottobre 1924, sempre a Leeds, Professore di Lingua inglese a Leeds. Durante il periodo a Leeds pubblica con E.V. Gordon, Sir Gawain and the Green Knight, il Glossario al volume di Kenneth Sisam, Fourteenth Century Verse and Prose, e collabora con riviste come Gryphon MagazineMicrocosmTLSYorkshire PoetryLeeds University Verse e altre ancora.


Tolkien, al contrario dei precedenti due volumi della rivista (1923 e 1924), è presentato come Bosworth Professor of Anglo-Saxon in the University of Oxford, incarico ricevuto nel 1925.


Anche questo terzo volume contiene un lungo saggio (pp. 32-66) nel quale Tolkien discute di circa ventiquattro testi. Il testo riporta è l’edizione 1925 e pubblicato solo il 24 febbraio 1927.


All’interno una recensione sul testo curato da Tolkien ed E. V. Gordon Sir Gawain and the Green Knight (pp. 96-97)...


... e una al saggio di Tolkien  Some Contributions to Middle-English Lexicography (pp. 104-107) pubblicato nel 1925 su The Review of English Studies: A Quarterly Journal of English Literature and the English Language.


Il lavoro di Tolkien, come si è scritto, si estende ai tre volumi di The Year's Work in English Studies vol. IV (1923), V (1924) e VI (1925). Tutti e tre presenti nella mia collezione.


La rivista

Pubblicato annualmente, The Year's Work in English Studies è giunto al suo 94mo volume. Raccoglie la più importante rassegna bibliografica dei lavori scientifici e letteratura in lingua inglese oltre ad un’immensa panoramica dalle opere in Old English a quelle contemporanee.