mercoledì 8 giugno 2016

Due libri di Tolkien in arrivo a luglio e novembre 2016

Questo 2016 è ricco di piaceviolissime sorprese librarie tolkieniane. L’anno in corso, infatti, si è aperto con l’arrivo sugli scaffali inglesi del saggio A Secret Vice: Tolkien on Invented Languages. Curato da Dimitra Fimi e Andrew Higgins, èil primo studio critico sul saggio di Tolkien inizialmente titolato A Hobby for Home, nel quale il professore oxoniense motiva la sua passione nel creare nuovi linguaggi narrando la sua personale esperienza. Un saggio davvero illuminante sull’invenzione dei linguaggi che aiuta il lettore appassionato in quel processo creativo alla base di tutto il legendarium tolkieniano. Ma chi pensava che l’editore inglese di Tolkien, l’HartperCollins, si fermasse qui, deve prontamente ricredersi perché arriveranno, fino alla fine di quest’anno, due altri volumi del professor Tolkien: Leaf by Niggle e The Lay of Aotrou and Itroun.

L’arrivo di Leaf by Niggle è previsto per il 28 luglio in copertina morbida ed è pubblicato per la prima volta in un volume singolo. Infatti, il racconto del pittore Niggle fu pubblicato per la prima volta nel 1945 nella rivista Dublin Review, e nel 1964 nel volume Tree and Leaf assieme ad altri scritti di Tolkien. In Italia uscì per la prima volta nel 1976 nel volume Albero e Foglia, per l’editore Rusconi con la sovraccoperta disegnata dal grande Piero Crida.
Niggle è un pittore di scarso successo, sempre indaffarato ma mai in grado di portare a termine con efficacia qualcosa: è però sempre disponibile ad aiutare gli altri, in particolare il suo vicino Parish, zoppo e brontolone. Niggle è ossessionato da un dipinto, nato come immagine di una foglia e poi cresciuto come albero e quindi come bosco, che teme di non riuscire a finire perché cresce continuamente di dimensioni: il pittore sa infatti che presto dovrà partire per un lungo viaggio, e vorrebbe riuscire a finire il quadro prima. Per aiutare il vicino, Niggle si ammala. Quando finalmente si rimette, arriva il Cocchiere Nero” che gli ricorda il tanto temuto viaggio. Niggle si ritrova così in una specie di ospedale, dove impara ad organizzare il proprio tempo per essere in grado di svolgere con successo tutti i lavori che gli vengono assegnati nel tempo che gli viene concesso per svolgerli. Alla fine, Niggle viene premiato e portato in un parco meraviglioso, dove ritrova l'amico Parish e scopre il suo dipinto, mai terminato, completo e vivo davanti a lui.

È possibile preordinarla su con Amazon Prima al prezzo di 5,35 €.



Il volume esce in coincidenza con l’omonima produzione teatrale a cura di Puppet State Theatre Company.


video

Il secondo, invece, The Lay of Aotrou and Itroun uscirà il 3 novembre e sarà curato da una delle più important studiose di Tolkien, la professoressa Verlyn Flieger che ha ultimamente curato l’inedito di Tolkien, La storia di Kullervo..
The Lay of Aotrou and Itroun è un componimento di 508 versi scritto da Tolkien nel 1930 e pubblicato nel numero di dicembre 1945 della rivista The Welsh ReviewAotrou and Itrou sono parole bretoni che indicano quelle inglese lord and lady. Il componimento è modellato sul genere dei Lay Bretoni popolari nella letteratua Medio Inglese del dodicesimo secolo in cui si esplora il conflitto di valori eroici o cavallereschi e il cristianesimo, e la loro relazione con l'istituzione del matrimonio.

Il testo di Tolkien è stato pubblicato in un’edizione limitata bilingue Inglese/Serbo, curato da Aleksandar Mikić e il supporto di Elizabeth Currie per l’Abraka Dabra di Novi Sad, Serbia, con le illustrazioni interne e di copertina dello stesso Mikić.