giovedì 28 settembre 2017

Tolkien e l'Italia: da Gubbio all'Università di Bari e poi Foggia, Castelfidardo e Firenze



Tolkien e l'Italia (Il Cerchio, 2016) continua il suo meraviglioso viaggio nelle città italiane e così, da fine settembre a inizio novembre, infatti, ben cinque sono gli appuntamenti che vedranno protagonista il Professore di Oxford:
S'inizia il 30 settembre nella magica città di Gubbio, ospite per il secondo anno consecutivo del Festival del Medioevo, con un doppio appuntamento sul Tolkien accademico, che si terrà la mattina (ore 12:30) e a seguire la presentazione di Tolkien e l'Italia che vedrà Oronzo Cilli affiancato da Adolfo Morganti (ore 17:00). 
Il 7 ottobre, ben due saranno gli appuntamenti: il primo a Bari, presso l'Università degli Studi "Aldo Moro" (ore 16:30), ospite del convegno internazionale promosso dalla Federazione Esperantista Italiana dove Cilli interverrà sul rapporto tra Tolkien e la lingua pianificata di Zamenhof. A seguire, presso gli Ipogei di Foggia (ore 20:00), durante una affascinante serata dedicata a Tolkien e ai segreti della capoluogo di Capitanata.
Il 21 ottobre a Castelfidardo (ore 17:00) con un incontro che vedrà Cilli discutere di collezionismo, studi tolkieniani e si chiuderà con la presentazione di Tolkien e l'Italia
A chiudere questa prima maratona, sarà la meravigliosa città di Firenze, l'8 novembre, con la presentazione del libro di Cilli. 

Di seguito, tutte le info sugli avvenimenti in programma che mostrano, ancora una volta, quanto interesse c'è per la vita e le opere di questo grande autore.

Festival del Medioevo, Gubbio | 30 settembre 2017

Dal 27 settembre al primo ottobre 2017, la città di Gubbio ospita la terza edizione del Festival del Medioevo, una manifestazione davvero unica nel suo genere ricchissima di incontri e appuntamenti che anche quest’anno, per il secondo anno consecutivo, vede tra i protagonisti J.R.R. Tolkien. Durante la precedente edizione del 2016, infatti, si tenne una mostra che coprì l’intera durata del Festival dal titolo L’universo di Tolkien, organizzata dalla Tolkieniano Collection, con l'esposizione nella suggestiva Biblioteca Sperelliana di tutte le opere accademiche del professore che riscosse successo di pubblico e di critica così come ampiamente documentata dalla ricca rassegna stampa dell’evento. Al fianco della mostra anche la conferenza Il professor Tolkien tenuta da Oronzo Cilli e Roberto Arduini.

Il 30 settembre Oronzo Cilli, assieme ad Adolfo Morganti, ritorna al Festival con due appuntamenti. Alle 12.30, a chiusura della Tolkien session promossa dall’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, con l’intervento Il professor Tolkien tra Leeds e Oxford 1919-1926. Uno speciale approfondimento sulla carriera accademica dell'autore del Signore degli Anelli iniziata nel 1920 presso l'Università di Leeds con il ruolo di Lettore di Lingua Inglese, proseguita poi all'Università di Oxford, prima come Rawlinson and Bosworth Professorship of Anglo-Saxon e infine, nel 1959, con il titolo di Merton professor in Lingua e Letteratura Inglese. Si approfondiranno i suoi programmi di studio con la possibilità di visionare libri e documenti originali appartenuti allo stesso Tolkien.

Dalle 17 alle 18, sarà presentato il poderoso e documentato volume Tolkien e l’Italia (Il Cerchio 2016, pp. 440). Il volume, grazie a un lavoro di ricerca durato cinque anni e ad un gran numero di inediti provenienti da archivi italiani e inglesi, ricostruisce la storia editoriale delle opere di Tolkien in Italia e il rapporto tra l'autore de Lo Hobbit e del Signore degli Anelli e il nostro Paese. Dai rifiuti di Mondadori nel 1955 e 1962, alla pubblicazione con Astrolabio, dalle testimonianze dirette dei protagonisti italiani, alle pagine inedite in Italia del diario che J. R. R. Tolkien tenne durante il suo viaggio dell’agosto 1955 a Venezia e Assisi. Tra gli aspetti trattati nel volume che ben si collegano al tema del Festival del Medioevo quello dedicato al periodo in cui Tolkien aderì, per oltre dieci anni, alla Oxford Dante Society assieme all’amico C. S. Lewis e agli italiani Lorenzo Minio-Paluello, docente a Oxford dove, tra il 1939 e il 1945, collaborò con R. Klibansky alla realizzazione del Corpus Platonicum Medii Aevi, e preparò la tesi dottorale su The methods of translator of philosophical works from Greek into Latin in the Middle Ages (1947) e Alessandro Passerin d’Entrèvers, anch’egli docente oxoniense e autore, tra gli altri, del volume The medieval contribution to political thought. Thomas Aquinas, Marsilius of Padua, Richard Hooker (1939). E ancora i vari riferimenti alle opere del Tolkien accademico – per citarne alcuni A Middle English Vocabulary (1922), Sir Gawayn and the Green Knight (1925) e Beowulf: The Monsters and the Critics (1937) – citate in numerose pubblicazioni italiane a partire dal 1928. Alla presentazione prenderà parte anche il professor Franco Cardini che, tra i suoi pregiatissimi e innumerevoli lavori, ha scritto numerosi saggi sull'autore de Il Signore degli Anelli sin dalla fine degli anni Settanta e, su un piano più strettamente filologico, la prefazione all’edizione italiana del Sir Gawain e il Cavaliere Verde. Perla e Sir Orfeo (Mediterranee 2009) dello stesso Tolkien curata da Sebastiano Fusco.
QUI tutte le info

Università degli Studi “Aldo Moro”, Bari | 7 ottobre 2017

Sarà l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari ad ospitare il Convegno internazionale Esperanto: La Lingua come strumento di unificazione sociale, promosso dalla Federazione Esperantista Italiana. E, su suggerimento del Presidente della Società Tolkieniana Italiana, Ninni Dimichino,  J.R.R. Tolkien sarà tra i protagonisti con la storia del rapporto intercorso tra l’autore del Signore degli Anelli e il movimento esperantista britannico portato alla luce grazie al lavoro di ricerca condotto da Oronzo Cilli autore, assieme agli studiosi americani Arden Smith e Patrick Wynne, del volume J.R.R. Tolkien l’esperantista (Cafagna Editore, 2015). Il libro, anche in traduzione inglese, vede l’introduzione di John Garth e i contributi di Tim Owen, segretario degli esperantisti britannici e Renato Corsetti, figura storica del movimento esperantista italiano. Un lavoro internazionale che, ricostruisce il rapporto tra l'autore del Signore degli Anelli e L.L. Zamenhof. Il contributo di Smith e Wynne, già pubblicato sulla rivista Seven (The Marion E. Wade Center, 2000) e per la prima volta tradotto in Italia, presenta le prime esperienze di Tolkien con i linguaggi inventati e analizza approfonditamente l’approccio con l’esperanto contenuto nel suo taccuino del 1909, Book of the Foxrook. Il lavoro di Cilli è un inedito che ha già fatto parlare di sé sui siti specialistici inglesi, francesi e brasiliani, e ricostruisce due momenti della vita di Tolkien: il 1907-1909 con i primi approcci alla lingua esperantista, l’adesione agli Officers’ Trainng Corps e al nascente movimento Scout del generale Baden-Powell; e il 1930-1933 con la sua partecipazione attiva al movimento esperantista britannico grazie al ritrovamento di documenti inediti. Cilli ripercorre gli anni dei due Congressi esperantisti che si tennero a Oxford: quello mondiale (1930), al quale partecipò anche il membro degli Inklings, R. B. McCallum, e il britannico (1933) con Tolkien citato tra i Patrons. Nel libro si presenta il documento inedito sul Valore educativo dell’esperanto firmato nell’aprile 1933 dallo stesso Tolkien assieme ad altri eminenti personalità britanniche del mondo accademico. 

Il programma del convegno prevede alle 16.30 l’accoglienza dei partecipanti e alle 16.45 l’apertura dei lavori. Si apre alle 17 con l’intervento di M. Moramarco, Rabbi Hillel. Riferimenti etico-religiosi dell’Esperanto zamenhofiano. Alle 17.30, G. Ferraro, interverrà su Esperanto: una lingua tra utopia e realtà e alle 18, B. Astori su Uomini con uomini: la fratellanza esperantista per il bene dell’umanità. A seguire, alle 18.30, L. Benetti su Esperantismo e UFL-1905, e alle 19, P. Maggi con Il linguaggio universale fra filosofia e scienza. Alle 19.30, Cilli, interverrà su Tolkien e gli esperantisti britannici. Alle 20 è previsto il dibattito e a seguire la chiusura dei lavori.

Organizzazione del convegno è curata da Alessia Ottomanelli
Quando: Sabato 7 ottobre dalle ore 16:30 alle ore 20:30
Dove: Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari

Ipogei di Foggia | 7 ottobre 2017

Lo Smial "Forest of Neldoreth" di Foggia organizza, con la collaborazione dell'associazione "IPOGEI di Foggia", una lettura tratta dal Signore degli Anelli. Inoltre, l' evento prevederà una visita agli ipogei della città, tenuta dalla guida Franca Palese che illustrerà gli aspetti artistici ed architettonici del luogo. Il tutto al costo di soli 5€ a persona. Per partecipare all'evento é necessario presentarsi nel luogo e all'ora designati e possibilmente comunicare la propria adesione. Siete tutti invitati a partecipare a questo evento unico nel suo genere. Interviene Oronzo Cilli sulla figura di Tolkien e le sue opere.

Quando: Sabato 7 ottobre dalle ore 20:00 alle ore 22:30
Dove: Ipogei Di Foggia Chiesa Del Purgatorio, Via S.domenico - Piazza Purgatorio
QUI la pagina evento su Facebook

Castelfidardo | 21 ottobre 2017

Gli attivissimi Cavalieri del Mark, organizzano una lunga sessione su Tolkien con l’intervento di Oronzo Cilli, Tolkien e l'Italia: l'avventura del collezionismo.
Durante l’incontro si affronteranno una serie di temi: dalla ricerca agli studi tolkieniani al collezionismo su come, dove e cosa cercare. Un’occasione che non mancherà di regalare sorprese, curiosità, aneddoti e consigli. La seconda parte dell’incontro sarà dedicato alla presentazione del libro Tolkien e l’Italia.

Quando: Sabato 21 ottobre dalle ore 17:00 alle ore 20:00
Dove: Via Cesare Battisti, 30, 60022 Castelfidardo AN, Italia
QUI la pagina evento su Facebook


Firenze | 8 novembre 2017

Oronzo Cilli presenterà il libro Tolkien e l’Italia all’interno del ricchissimo programma messo a punto da La Musica degli Ainur – Smial di Firenze dal titolo Incontri nella Terra di Mezzo. Viaggio nell’universo tolkieniano dalla narrativa al fenomeno culturale.

Gli altri appuntamenti in programma sono: Gruppo di lettura de Lo Hobbit il 25 ottobre; Gruppo di lettura de Il Signore degli Anelli-La Compagnia dell’Anello il 22 novembre; La Via che porta ai Tumuli “Spettri e non-morti nelle opere di Tolkien” il 6 dicembre e infine, il 13 dicembre, ancora Gruppo di lettura de Il Signore degli Anelli-Le due torri. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 21:30.

Quando: mercoledì 8 novembre dalle ore 21:30
Dove: Punto di Lettura Luciano Gori, via degli Abeti, 50142 Firenze
Qui la pagina dello Smial di Firenze